Skip to content

A.S.D. Marina di Candeli

Chi siamo - Dalla nascita ad oggi

 

logoca.jpg - 51.27 Kb

Associazione  Sportiva Dilettantistica

e.mail  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 STORIA ED ATTIVITA’ DEL CIRCOLO MARINA DI CANDELI

Dalla nascita fino ad oggi, la storia, le finalità, le tante attività, gli eventi importanti. Una grande crescita, che

auspichiamo possa progredire, con la collaborazione di tutti i soci.

Il Presidente e il Consiglio direttivo 

 

 

L’ASSOCIAZIONE

La nascita

L’Associazione Sportiva Dilettantistica Circolo Marina di Candeli è nata nel febbraio del 1998 con lo scopo di diffondere la pratica dello sport a livello popolare nel territorio di Bagno a Ripoli e Firenze Sud, ricorrendo costantemente al lavoro volontario dei propri soci e promuovendo attività di tipo culturale e ricreativo e sociale, oltre che di carattere sportivo, che coinvolgessero tutti i cittadini ed in particolare i giovani, gli anziani, i diversamente abili.

Costituitasi come circolo dopolavoristico dei dipendenti comunali di Bagno a Ripoli, ovvero come CRAL del Comune di Bagno a Ripoli, l’Associazione, si è andata caratterizzando sempre più nel nostro territorio come centro di aggregazione sociale, organizzando e promuovendo attività sportive,  ricreative, culturali e socio-assistenziali diverse.

E’ quindi un’associazione non commerciale, senza fini di lucro che, pur nata su iniziativa dei dipendenti del Comune di Bagno a Ripoli, si è sempre rivolta all’intera collettività e quindi ad essa può aderire la generalità dei cittadini. Successivamente la nostra denominazione è mutata in Associazione Sportiva Dilettantistica “Circolo Marina di Candeli”, infatti “marina di Candeli” era chiamata un tempo la zona, quando era il punto di incontro di chi veniva al  “mare di Candeli “.

 

         Riconoscimento di Associazione di Promozione Sociale

L’Associazione è affiliata alla Unione Italiana Sport Popolare (UISP), oltre che al CONI. Abbiamo anche ottenuto nel 2003 il riconoscimento  della qualifica di Associazione di Promozione Sociale ed in tal senso siamo tuttora iscritti nel Registro Regionale, articolazione Provinciale di Firenze, conservato presso gli Uffici dell’Amministrazione Provinciale di Firenze.

Nostro Presidente Onorario è il professor Mario Nebbiai, per tanti anni direttore didattico a Bagno a Ripoli e figura molto nota ed apprezzata nel mondo dello sport e della cultura anche a livello nazionale come testimoniano i numerosi riconoscimenti ottenuti fra cui quello di Cavaliere Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana conferitogli dal Presidente Sandro Pertini.

 

         Affidamento in gestione dell’impianto  

Si ricorda che fino dal momento della nostra costituzione, ad inizio ‘98, abbiamo ottenuto in gestione da parte del Comune di Bagno a Ripoli, proprietario della struttura, l’impianto sportivo situato in riva all’Arno in Via della Massa 42 nella frazione di Candeli. Tale impianto a seguito della tragica fine dell’ex calciatore Guido Gratton, precedente gestore, era rimasto per anni abbandonato e la conseguente situazione di degrado di tutta l’area, nella quale fra l’altro si trova l’unico accesso ad un lungo e bel tratto di sponda del fiume Arno, era sotto gli occhi di tutti. Grazie al nostro impegno tutta questa zona è rinata a nuova vita. L’impianto ex Gratton è diventato quindi, ed è a tutt’oggi, il  teatro di tutte le nostre attività ed in tutti questi anni sono state da noi realizzate diverse migliorie alle attrezzature dell’impianto.

Attualmente a seguito della vincita della gara che il Comune di Bagno a Ripoli ha dovuto indire per legge, abbiamo ottenuto la gestione dell’impianto fino al 31/12/2011. Tale scadenza è rinnovabile.

 

         Conduzione a titolo di volontariato

La conduzione del Circolo avviene esclusivamente a titolo di volontariato, il che permette di mantenere delle quote sociali e delle tariffe estremamente ridotte e quindi alla portata di tutti. I soci sono stati mediamente dai 270 ai 300. Allo stato attuale si contano 294 soci.

 

         Attività sportive

Come detto innanzi, siamo affiliati alla UISP come polisportiva per diverse discipline fra cui tennis, canoa, calcio, cicloturismo, mountain bike, dragon boat, escursionismo trekking, sci, vela nonchè al CONI. In realtà le attività sportive principalmente praticate sono il tennis e la canoa fluviale,  anche se occasionalmente sono state organizzate escursioni trekking, con mountain bike e corsi e dimostrazioni di vela.

Fra le attività finora svolte possiamo annoverare l’organizzazione di annuali corsi gratuiti sia di tennis che di canoa  per i ragazzi delle scuole elementari, medie ed anche superiori, nonché tornei o gare non competitive per stimolare l’esercizio della attività fisica nonché la socializzazione fra gli individui.

 

         Iniziative sociali e culturali

Non sono mai mancate inoltre iniziative culturali o sociali con le quali sollecitare l’interesse della gente ai temi del territorio e della salvaguardia dell’ambiente. A questo proposito è stata organizzata tutti gli anni la Festa dell'Arno, cui hanno partecipato centinaia di persone ed autorità, allo scopo di rilanciare la fruizione del fiume da parte dei cittadini e richiamare l’attenzione sulla sistemazione delle vie di accesso allo stesso nonché sulla ripulitura delle sponde, ricostruzione della pescaia di S.Andrea danneggiata durante la costruzione della linea direttissima e rimozione dalle acque del fiume dei pericolosi resti derivanti dalla demolizione, da parte delle Ferrovie dello Stato, di un ponte di servizio. A tali feste hanno fatto da cornice iniziative teatrali, musicali, concorsi fotografici, discese guidate dell’Arno in barchetti o canoe, gare di bocce, pallavolo e beach volley, gite in Dragone ecc.

Quotidiane occasioni di svago e di incontro fra le persone sono poi favorite dalla bella posizione in riva al fiume ed immersa nel verde della zona sportiva in questione che ne fanno un’oasi privilegiata adatta per potersi rilassare e respirare un po’ di aria buona durante il proprio tempo libero.

Tutto ciò è reso possibile grazie al lavoro volontario dei nostri soci, poiché  tutta l’area corrispondente agli argini del fiume, a partire dalla zona prospiciente l’impianto fino quasi ad arrivare alla presa dell’acquedotto posta a valle, è  tenuta costantemente pulita ed in ordine. 

 

Con la messa a disposizione, avvenuta nello scorso anno, di una imbarcazione da Dragon Boat da parte della Società con noi gemellata dei Canottieri Comunali di Firenze è iniziata la nostra attività in una disciplina che porterà importanti ed interessanti sviluppi,  anche perché permette ed ha permesso in questi mesi di coinvolgere anche categorie di persone come i bambini, gli anziani, i disabili.

 

Per diversi anni sono stati ospitati presso l’impianto sportivo i ragazzi dei centri estivi comunali; sono state messi gratuitamente a loro disposizione gli istruttori di tennis e di canoa ed organizzate gite in barca e passeggiate didattiche sulle rive dell’Arno.

 

Una grande attenzione inoltre viene rivolta nei confronti delle persone svantaggiate. Il circolo ha messo sempre a disposizione le proprie strutture per i progetti di integrazione realizzati dai servizi sociali di Aziende USL e di Cooperative che assistono persone con handicap come la Di Vittorio di Firenze ed altre e si adopra altresì per l’integrazione di soggetti con difficoltà di inserimento.

Sono stati quindi nel corso degli anni allacciati rapporti collaborativi con istituzioni, organizzazioni e circoli del territorio e del comprensorio fiorentino per la realizzazione di iniziative le più diverse, da quelle sportive, a quelle sulla salvaguardia del fiume, a quelle sociali o culturali.  

In altre parole ci siamo sempre sentiti e ci sentiamo partecipi ad ogni iniziativa sul territorio che riguardi lo stare insieme, la solidarietà, la tutela dell’ambiente, il tempo libero e la diffusione dello sport. Per questo un numero sempre crescente di persone frequentano abitualmente il nostro circolo e lo considerano un punto di riferimento importante nel panorama dell’associazionismo bagno a ripolese e fiorentino.

 

 

 

LA GESTIONE E LE ATTIVITA’

Per quanto riguarda la gestione dell’impianto sportivo comunale di via della Massa 42 sono confermate le linee guida che hanno da sempre caratterizzato l’Associazione con l’intenzione  di  valorizzare ed ampliare anche alcuni aspetti relativi all’attività svolta vale a dire:

 

I servizi

- ricorso al volontariato per l’apertura, la pulizia, la manutenzione dell’impianto, delle attrezzature e di tutta l’area dell’impianto nonché dell’area esterna all’impianto relativa all’area demaniale corrispondente agli argini dell’Arno e del Borro di Rimaggio;   

 

Gli orari

- apertura dell’impianto nel seguente orario:

 

dal 15 aprile al 15 ottobre (orario estivo)

dal lunedì al sabato                  mattino **      dalle 9 alle 12

                                                        pomeriggio   dalle 14,30 alle 23

                                                   

           domenica                      mattino **      dalle 9 alle 12

                                                        pomeriggio   dalle 14,30 alle 19,30

                         

dal 16 ottobre al 14 aprile (orario invernale)

         dal lunedì al venerdì                  mattino **      dalle 9 alle 12

                                                        pomeriggio    dalle 14,30 alle 21

 

sabato e domenica           mattino **      dalle 9 alle 12

                                                        pomeriggio   dalle 14,30 alle 18

 

(**) su richiesta dei soci il circolo può rimanere aperto anche dalle 12 alle 14,30

 

La programmazione delle attività sportive

Le attività sportive che si intendono prevalentemente portare avanti e promuovere sono, così come avvenuto fino dalla nostra costituzione, quelle legate alle discipline del tennis e della canoa a livello dilettantistico e amatoriale nonché, adesso, quella del Dragon Boat. A queste discipline intendiamo dare un ulteriore impulso con la formazione ed organizzazione di  squadre  sportive  per la partecipazione a campionati, gare, concorsi, manifestazioni ed  iniziative varie. Naturalmente ci impegnamo, così come sempre è avvenuto in tutti questi anni, a portare avanti con grande attenzione anche l’aspetto ludico del tennis e della canoa o del Dragone promuovendo occasioni di incontro fra gli appartenenti al corpo sociale con, ad esempio,  organizzazione di tornei sociali di tennis, discese del fiume in canoa o gite in Dragon Boat.

         Tennis         : In particolare per il tennis, oltre che favorire quotidianamente le occasioni di gioco fra i soci, saranno organizzati annualmente:

a) un torneo sociale di singolo maschile;

b) un torneo sociale di singolo femminile;

c) un torneo sociale di doppio maschile;

d) un torneo sociale di doppio femminile;

e) un torneo sociale di doppio misto;

*         Viene promossa la partecipazione di nostre squadre a tornei fra Circoli del comprensorio nonché a tornei, gare e manifestazioni organizzate dall’UISP. Saranno inoltre organizzati corsi (compresi corsi di avviamento al tennis per bambini) ed allenamenti con  nostri qualificati istruttori di tennis.

 

         Canoa: Per quanto riguarda la canoa viene ampiamente favorita la pratica di questa disciplina con la messa a disposizione gratuita ai soci di un grande numero di imbarcazioni singole o a più posti sia olimpiche da velocità che da turismo o da discesa fluviale o da mare o lago.

Il parco barche, nato dal nulla, con il lavoro ed il sacrificio dei soci si è via via ampliato nel corso degli anni fino a raggiungere oggi le oltre settanta unità, per un totale di circa centoventi posti, oltre naturalmente a tutta l’attrezzatura accessoria comprensiva di pagaie, remi, salvagente, caschetti e  le sette strutture porta barche in ferro. Tale parco barche ed attrezzature  e strutture necessita fra l’altro di una dedizione ed un impegno continuo nonché di costi non indifferenti per riparazioni, manutenzione  e rinnovo.    

Per la canoa quindi i principali appuntamenti annuali saranno:

 

  1. la discesa dell’Arno nel tratto fra Pontassieve a Firenze/Ponte Vecchio che si svolge tutti gli anni nel mese di maggio in occasione della Festa dell’Arno;
  2. la discesa dell’Arno dalla sorgente alla foce, effettuata in collaborazione con l’Associazione per l’Arno nel mese di settembre;
  3. la partecipazione, sia a livello amatoriale che agonistico, di nostri soci/atleti ad importanti raduni nazionali ed internazionali di canoa fluviale, da mare e lago quali quelli sui fiumi Adige, Po, Vara, Tevere, Nera, Lima, Durance (Francia), sui  laghi Trasimeno e  di Bolsena e per il mare al giro dell’Isola d’Elba, delle isole Pontine e alla Vogalonga di Venezia;
  4. l’organizzazione in inverno, da novembre a marzo, di corsi di eskimo ed acquaticità nelle piscine di S.Marcellino o di S.Casciano.

 

Oltre a questo, giornalmente il tratto di Arno sul quale si affaccia l’impianto sportivo, e ampiamente frequentato dai nostri canoisti per allenamento o semplicemente per svago.

Prestano la loro opera di assistenza e formazione, a livello di volontariato, qualificati istruttori UISP e FICK.

Anche per la canoa viene promossa la partecipazione dei nostri soci a gare e manifestazioni organizzate dall’UISP.

 

         Dragon Boat: attualmente questa disciplina è in corso di sviluppo; l’obiettivo è quello di formare una squadra per partecipare a gare e manifestazioni. Per il momento l’imbarcazione viene prevalentemente usata per allenamenti e per effettuare gite sull’Arno con bambini, anziani, disabili e persone varie in occasione di feste ed iniziative diverse.

 

Soggetti a cui si rivolge l’attività sportiva

*         L’offerta sportiva della nostra Associazione è rivolta a tutti i cittadini. Chiunque può essere ammesso come socio basta che ne faccia richiesta, anche verbale, all’Associazione, impegnandosi ad attenersi allo Statuto e ad osservare gli eventuali regolamenti e le delibere adottate dagli organi dell’Associazione. All’atto del rilascio della tessera sociale il richiedente, ad ogni effetto, acquisisce  la qualifica di socio.

*         L’uso dell’impianto sarà consentito solo ai soci in regola con il pagamento delle quote sociali, nonché ad ospiti occasionali accompagnati dai soci. Per gli ospiti l’accesso è consentito per non più di 5 volte l’anno. L’anno sociale coinciderà con l’anno solare.

Particolare attenzione si continuerà a porre nei confronti dei giovani e delle famiglie con l’applicazione di quote associative particolarmente agevolate.

*         Come abbiamo precedentemente accennato l’offerta sportiva che proponiamo per l’impianto in questione comprende l’uso sia diurno che notturno dei tre campi da tennis (due in terra rossa ed uno in materiale sintetico) per incontri, allenamenti, corsi e gare di tennis con tariffe orarie contenute; sono a disposizione dei soci per corsi, lezioni ed allenamenti istruttori di tennis UISP.

*         L’offerta comprende altresì l’uso gratuito di tutte le oltre settanta imbarcazioni sociali nonché del materiale accessorio, cioè pagaie, remi, giubbotti salvagente ecc. Per la canoa sono a disposizione cinque istruttori di base UISP ed un istruttore federale FICK per corsi teorici e pratici per la sicurezza in acqua e per imparare a condurre le imbarcazioni nonché migliorare le proprie prestazioni e corsi di eskimo.

*         Inoltre l’acquisizione di una imbarcazione del tipo Dragon Boat, barca molto stabile della lunghezza di dodici metri e della capienza di venti rematori oltre ad un timoniere ed un tamburino il quale batte il tempo di voga, ha permesso di attuare iniziative molto interessanti, dedicate anche a favore di categorie di persone come gli anziani o i disabili.

   

E’ da considerare anche che l’orario di apertura, che prevede una escursione giornaliera molto ampia e che comprende anche i giorni festivi, consente la partecipazione alle attività sportive e quant’altro di tutte le categorie di persone, comprese quelle con orari di lavoro particolarmente disagiati.

 

Personale impiegato

*         Per la conduzione dell’impianto questa Associazione non si avvale di personale dipendente, ma esclusivamente di soci/volontari.

 

*         Sono impiegate, con adeguate turnazioni, un numero di persone atte a garantire giornalmente l’apertura, chiusura,  pulizie e manutenzione ordinaria dei campi da tennis e della struttura e delle attrezzature in genere.

 

*         Periodicamente sono individuati i volontari per i necessari lavori di manutenzione di tutta l’area, compresa l’area demaniale corrispondente agli argini, onde assicurare un agevole accesso al fiume oltre che creare un ambiente confortevole per coloro che vengono a ricrearsi o a passeggiare piacevolmente in riva al fiume.

 

Attrezzature messe gratuitamente a disposizione

L’Amministrazione Comunale, proprietaria dell’impianto, può continuare ad avvalersi gratuitamente dell’impianto stesso e delle sue attrezzature per le manifestazioni che intende promuovere.

Da parte nostra vogliamo continuare ad promuovere ed organizzare iniziative che prevedano la possibilità di mettere a disposizione gratuitamente le strutture dell’impianto sportivo comunale a ragazzi, anziani e persone diversamente abili, coinvolgendole in attività ricreative e sportive.

 

Progettazione di attività

  1. Si tratta di organizzare, soprattutto nella bella stagione ed in collaborazione con le scuole del territorio, per gli allievi delle scuole elementari, medie o superiori del territorio, dei corsi di avvio agli sport della canoa e del tennis con i nostri istruttori qualificati.
  2. Altresì intendiamo continuare a collaborare con l’Amministrazione Comunale di Bagno a Ripoli ed associazioni varie come l’Associazione Pallavolo Bagno a Ripoli, l’Euro 2, il Gruppo Scout Agesci ed altre, per l’inserimento, all’interno di  progetti di attività extrascolastiche o di centri estivi, campi solari o soggiorni di bimbi stranieri,  di giornate presso le strutture sportive con  uso delle attrezzature ed organizzazione di giochi, corsi e gite in barca o in Dragon Boat.
  3. Anche con i gruppi di anziani  intendiamo ripetere e portare avanti iniziative di socializzazione come quelle già svolte in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche di Welfare del Comune di Bagno a Ripoli, che prevedono l’accoglienza  presso la struttura e l’intrattenimento degli ospiti con giochi, passeggiate ed escursioni in Dragon Boat.
  4. Stessa cosa dicasi per le persone diversamente abili con le quali sono state al pari organizzate giornate di accoglienza, in collaborazione con la Cooperativa Sociale Giuseppe Di Vittorio e il Centro Socio Riabilitativo “Cerbaiola”, Terapia Occupazionale dell’USL 11 Empoli, che si sono concluse con grande soddisfazione degli utenti e degli operatori sociali e che siamo intenzionati a ripetere.
  5. Vogliamo continuare anche nell’organizzazione di iniziative culturali e per la salvaguardia dell’ambiente come la Festa dell’Arno che si svolge, come tutti gli anni a partire dall’anno 2000, nel mese di maggio e nella quale siamo sempre riusciti a coinvolgere altre realtà associative della zona e che ha ottenuto il patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Firenze e dei Comuni di Firenze, Bagno a Ripoli, Pontassieve, Fiesole.  

*         La festa, con varie iniziative quali discese in canoa, tornei di pallavolo e beach volley, spettacoli, concorsi fotografici, mostre di pittura ed opere in terracotta, prove di equitazione ecc., è un importante avvenimento ricreativo e culturale a livello intercomunale.

 

*         Nata con l’intento di riuscire a realizzare un parco fluviale e sollecitare la ricostruzione della pescaia di S.Andrea a Rovezzano e la creazione di agevoli accessi all’Arno.  In questo contesto  dobbiamo dire che qualche risultato l’abbiamo ottenuto con la realizzazione da parte del Consorzio di Bonifica della pista ciclabile e con un progetto per la sistemazione della pescaia in corso di approvazione presso la Provincia di Firenze.

*         Nell’ambito della Festa dell’Arno inoltre, a compimento di un discorso iniziato con la presentazione del relativo progetto nell’edizione della Festa dello scorso anno, è stata inaugurata sull’Arno una piccola infrastruttura denominata “La Fontana di Ercole” con fontana e panchine. Tale progetto, realizzato dai ragazzi disabili del “Gruppo Elba” di Bagno a Ripoli insieme agli studenti del corso di architettura del Liceo Artistico Leon Battista Alberti di Firenze e testimonianza dell’evento Festa dell’Arno, è inserita nel progetto di piste ciclabili lungo il fiume -  dal Girone fino a congiungersi con quella dell’Albereta passando da Marina di Candeli .

In questo contesto, continueremo a programmare e sostenere il lavoro per la sua adeguata collocazione.

 

Sito Internet

Di tutte le iniziative del Circolo, sportive, culturali, sociali, viene data ampia informazione sul sito Internet www.marinadicandeli.it  anche questo creato ed incrementato con l’attento lavoro volontario dei nostri soci.

Il sito potrà anche essere utilizzato come collegamento per accedere alle attività del Comune di Bagno a Ripoli e delle Associazioni con le quali sono previsti collaborazioni e progetti da portare avanti congiuntamente, divenendo quindi uno strumento di dialogo e di promozione molto utile per lo sviluppo delle vita associativa del nostro territorio.

 

Immagini dal circolo

IMGP2445.JPG